TU LO SAI

Lottare per la vitaForse non lo so neanche quello che voglio dirti. E forse non serve che io ti dica nulla. Tu lo sai. Me lo hai insegnato, me lo stai insegnando ancora, malgrado non siamo così vicini. Ci sei dentro, e forse non ti rendi del tutto conto dell’esempio che stai dando a tutti noi, anche a chi ti vede poco, normalmente, e non è lì, con te, a fare affettuosamente la lista delle cose che non dovrai più mangiare. Degli sforzi fisici che non dovrai più fare. Dello stronzo malefico che dovrai cacciare lontano, lo stress.

Tu lo sai. Immagino che ci hai pensato, in quella saletta angusta, tra caldo e zanzare, quando il tuo dolore al petto ti annebbiava la vista, sudavi freddo, e una signora, forse un angelo sul tuo cammino, ha capito che non potevi essere da codice giallo. Non potevi aspettare a lungo.

Fanculo la burocrazia e la sanità, che strano gioco che è la vita, ti avrebbero lasciato lì per ore, chissà come sarebbe andata , invece una sconosciuta ti ha salvato, e ora tu lo sai ancora meglio cos’è la vita.

Lo sai, che mentre eri lì pensavi al viso di tuo figlio, a tua moglie, ai tuoi affetti, ai momenti che hai dovuto passare. Quando ti stavi chiedendo “perché ancora a me? Perché ancora io”?

Tu lo sai com’è in certi momenti avere voglia di mollare e dire a se stessi, ok è destino, il film finisce qua, mi dispiace ma non ne posso più. Niente da spiegare, niente da giustificare, è normale. Per molto meno di tutto quello che è capitato a te, in alcuni momenti della mia vita ci ho pensato anch’io. Sembra che quasi vorremmo rassegnarci, perché non si tollera più nemmeno la sola idea di dover rivivere tutto questo. L’incertezza, il dolore, il futuro che diventa un puntino di luce lontano, e tutti i tuoi progetti, e tutto quello che hai costruito con fatica. Tutto sospeso. E quei camici bianchi, quelle parole così pompose e alla fine senza certezze, quella voglia di mandare tutti al diavolo, anche se sai che stanno solo cercando di tenerti qui, come possono, fosse pure tirandoti per i capelli.

Però, poi sai meglio di tutti la cosa più importante. Non molli. Non si molla mai. Sai bene che abbiamo dentro qualcosa che nemmeno immaginiamo prima di certi momenti e fino all’ultimo respiro, che sia tra un attimo, tra vent’anni o tra cento, combatterai. Combatteremo. Per noi, per chi amiamo, per chi ci ama, perché lo sai, quanto è bella la vita. Malgrado tutto.

Sei un grande e aspetto di riderne insieme, con quella fantastica ironia e la capacità di ridere che hai e che hanno solo i grandi. 

Basilio Milatos © Riproduzione riservata

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...