IL BACIO DELLA BUONANOTTE

Stefano Accorsi con la figlia Ultimo BacioUna vita nell’istante di un bacio. Un uomo che è padre, ma in quell’istante ritorna bambino. Come se il tempo non fosse mai passato, le sensazioni sono rimaste lì, impresse in qualche memoria invisibile ma profonda.

Tutta la tenerezza di quel contatto. Labbra sulla guancia di un volto quasi addormentato, che prima di abbandonarsi definitivamente all’oblio del sonno ha bisogno dell’ultima carezza rassicurante. Gli occhi dolcemente imploranti ti fanno tornare indietro, quando sei già quasi uscito dalla stanza. Ti fanno piegare verso il suo viso, per darle un bacio così pieno eppure così lieve, come può fare solo un padre verso la propria bambina.

Ora si, che venga pure Morfeo. Nessun fantasma, nessun lupo cattivo, va tutto bene qui tra le tue coperte, c’è sempre qualcuno che ti ama e ti protegge accanto a te. È in te.

Dormi beata bambina mia.

Così era anche per me, tanti ma tanti anni fa, col bacio di mia madre, prima di dormire. Il bacio della buonanotte. Un ponte tra infanzia e maturità, la stessa sensazione di rassicurante tenerezza, un tempo ricevuta oggi data.

Una vita, la stessa vita, il tempo invertito, il tempo annullato, i ruoli, chi bacia, chi è baciato, una sola costante: è di quell’essenza pura che sono fatti l’anima e l’amore

Basilio Milatos ©Riproduzione riservata

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...