FUORI DAL MONDO

Quindi ha deciso? Finalmente si va? Si parte per la terra tanto ambita? Stacco il biglietto sola andata?  Ero venuto qui per questo, in effetti. Ma…  Ma…? No, vede… è che io l’Argentina l’ho sempre sognata. L’ho voluta, immaginata, sfiorata. Da quando la scoprii per caso, nove anni fa, non faccio altro che pensare di…

CAMBIAMENTI

U- Sono sempre stato così. Perché voi donne avete questa fissazione di cambiarci? Perché avrei dovuto cambiare, se ti sei innamorata di me esattamente come ero? D- Hai mai sentito parlare di evoluzione, crescita, cambiamenti? Hai mai sentito parlare di maturità? E di amore, ne hai mai sentito parlare di amore per qualcos’altro di diverso…

HO FATTO UN SOGNO

P – Non te lo dico neanche il sogno che ho fatto stanotte G – Tu sei pericoloso in fatto di sogni. Amuni’, stai morendo dalla voglia di dirmelo P – L’altra sera, dopo che abbiamo festeggiato il tuo 75° compleanno, sono andato a dormire allegro e al contempo anche un po’ malinconico. Ed ho…

AMICA

Queste righe sono per te. La sorella che non avevo. Per te, e per tutte le donne che combattono, che si difendono, a volte anche da noi uomini, e che danno il meglio di se stesse, senza mai essere pienamente contente. Noi vi vorremmo dolci, belle dentro e fuori, depositarie per definizione di grazia: siete…

HANNO ARRESTATO MATTEO MESSINA DENARO!

Minchia, u’ pigghiaru finalmente! Hai visto? Hai visto? La smetterai col tuo disfattismo da Siciliano cinico, adesso? Le cose possono cambiare, smettila con sta’ storia della irredimibilità! Si, lo so, lo avevano in pugno tante volte, a Bagheria, a Castelvetrano, a Palermo, potevano arrestarlo prima, ma che te ne fotte oggi? Lo hanno preso, questo…

VENT’ANNI DOPO, (SEMPRE) DI NOTTE

Notte in auto, dialogo improbabile tra due vecchi amici. Qualche birra sul vuoto sul cruscotto, finestrini aperti, aria fresca e motore spento. L. Lo dicevo io anche in tempi non sospetti: gente come noi non avrebbe dovuto sposarsi G. Ahhhh, allegria stanotte, eh?? Pussa via negatività, lontano de me… L. Dovevamo capirlo che non era…

SMEMORATO

–Tu come ti definiresti, ci hai mai pensato? -Uh, ci penso da una vita, credo già da quando ero nel grembo di mia madre, piegavo le ginocchia e mi succhiavo un pollice, cercando una definizione per quello che sarei stato… -E dunque? -Dopo anni e anni di faticosa ricerca… ci sono! Mi definisco un indefinito.…