LIBRI LIBRERIE E NUOVE VITE

Questa è una storia vera. Che ha a che fare con insidie e mostri che si annidano nella cultura. Non vi posso dire chi è il protagonista. Convenzionalmente, lo chiameremo “l’uomo grande e grosso”. Dopo circa due anni che ha cambiato casa, un bel pomeriggio l’uomo grande e grosso decide finalmente che è giunto il…

FUORI DAL MONDO

Quindi ha deciso? Finalmente si va? Si parte per la terra tanto ambita? Stacco il biglietto sola andata?  Ero venuto qui per questo, in effetti. Ma…  Ma…? No, vede… è che io l’Argentina l’ho sempre sognata. L’ho voluta, immaginata, sfiorata. Da quando la scoprii per caso, nove anni fa, non faccio altro che pensare di…

SOTTO UN CIELO DI SETTEMBRE

C’era il sole, il cielo era limpido, luminoso e fresco di fine settembre. Sul porticciolo una leggera brezza. I pescatori armeggiavano tra reti e barche, mentre quei due gustavano un polpo fresco, sorseggiando un bianco intenso e secco, sulla veranda della trattoria sul mare. Parlavano di tutto, ogni tanto gesticolando, molto con gli occhi. Argomenti a…

BRAVA PERSONA

Era un giorno qualunque, faceva un caldo afoso.  Dovevo fare diversi giri in auto, quella mattina, avevo sonno, ero preso dai miei pensieri. Distratto, procedevo a velocità normale su una strada ampia, traffico non molto sostenuto. Ad un tratto, mi accorgo che sto per superare la traversa verso cui dovevo dirigermi, quindi meccanicamente, senza neppure…

FUGGIRE

Aveva progettato tutto. Senza dormire quasi mai, tra notti al pc, sguardi verso il tetto, lunghe passeggiate in moto e ore disteso in spiaggia, preso da una sorta di adrenalinica allucinazione, in quella settimana di lucida follia, tutto gli era sembrato chiaro. Nitido come un cielo al mattino sui mari del Nord. Non era scritto…

SPALLE LARGHE

– E così, finalmente l’ho trovato: è questo il famoso centro commerciale. Mi dicono che qui avete tutto, proprio. – Certo. Il nostro motto è “efficienza nordica e creatività mediterranea”! Cosa le occorre? Non la deluderemo! – Bene, lo spero. Perché, sa, io ho un serio problema. Non cerco divani, mobili, oggetti d’arredamento. Niente di…

IL VECCHIO E L’AMORE

Quella mattina, il ragazzo si era svegliato ancora prima del solito, aveva indossato la sua tuta e aveva iniziato la sua corsetta che ancora la luce del giorno era fioca. Erano passati pochi minuti, aveva da poco accelerato l’andatura, coi polmoni che si aprivano all’aria fredda di quella giornata e quella ventata di adrenalina a…