EXTENSION

La parola “extension” può indicare tante cose. I diversamente magri come il sottoscritto sanno che una di queste è la prolunga della cintura di sicurezza in aereo. Quando quella standard sulla poltrona non arriva ad allacciare il tuo “generoso” girovita, o se ci arriva, ti stringe così tanto che per volare da Palermo a Milano rischi di arrivare a destinazione cianotico o con un segno sulla pancia modello stimmata!

E allora puntualmente arrivi in aereo, ricambi il cordiale saluto delle hostess e puntualmente avverti il sottile imbarazzo di dover chiedere l’extension. Come apporre il timbro ufficiale, la prova provata, del tuo stato di “extralarge”. Infatti la chiedi a voce istintivamente più bassa, nel momento in cui ti sembra che non ascolti nessuno, per una sorta di irrazionale e vagamente sciocco pudore.

Di contro, l’altra faccia della medaglia è che quando riesci a stare a dieta seriamente per un periodo superiore al solito lun-mer, oppure a giorni alterni come le targhe pari e dispari, accade quell’incredibile fenomeno metafisico per il quale a calo qualiquantitativo di cibo ingerito corrisponde un calo di peso, e quindi… di panza!

Sistemi il bagaglio sulla cappelliera, ti siedi, cerchi l’attimo per intercettare lo sguardo della hostess e fare la solita richiesta, quando ti accorgi che forse forse… puoi tentare… Si!!! Ti si allaccia la cintura standard! Tirata al massimo, ma pur sempre standard!
Sono soddisfazioni. Che un normopeso non può capire, ma noi diversamente magri sì… 😂😂😂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...