BACIAMI

Non dire niente. Non farmi parlare, mangiare, bere, respirare, pensare: baciami. Voglio proprio quell’istante, quello in cui le tue labbra sfiorano la mie ed io prendo la via indefinita e precisa, verso il punto esatto in cui sono precisamente il me stesso più vivo e autentico; e nello stesso tempo, quella in cui indefinitamente perdo…

AMO

Amo. Forse male, forse non ho mai imparato veramente, ma amo, intensamente. Il giorno di San Valentino e pure tutti gli altri. Amo la vita. Amo le mie figlie. Amo la mia donna. Amo, a mio modo, anche le mie donne precedenti, in modo diverso, ma con diritto di cittadinanza nel mio cuore, sempre. A…

UNA SERA BELLISSIMA

Ci sono sere senza vento, di mari calmi e silenzi. In cui tutto sembra fermo, quasi che finalmente quel fluttuare vorticoso si sia stancato persino lui, di se stesso. È pace dolce. Finché dura. E poi ci sono quelle fughe improvvise, con o senza una meta, quell’altrove che l’uomo inquieto cerca da sempre, forse per…

QUEL MIO ESSERE COSI’

Quel mio essere così, impastato di malinconia.  La nota di fondo, invisibile, recondita, sommersa da sorrisi, passioni, ubriacature di vita.  Ma c’è. Rimane sempre laggiù, in fondo, pronta ad affiorare alla prima occasione. Sulla scia di un pensiero, un suono, un ricordo, oppure senza alcuna ragione apparente. Quel mio essere così, impastato di malinconia. Un…

ODORE DI FETA

Tutto quel bianco a gradazioni diverse. Il colore insieme all’odore intenso della feta, mescolato con aglio e olio, QB, quanto basta. Il difficile, come sempre in cucina e nella vita, è individuare la misura esatta di quel QB. Improvvisamente, la tua e nostra Grecia mi arriva dentro, in fondo, dove già è: come tutte le…

DIECI ANNI

Dieci anni di voi.  Dieci anni di vita. Per voi, dal punto zero. Per me, un nuovo inizio. Qualcosa che non ha cancellato il resto, ma ha cambiato il senso di tutto. E i miei occhi. Voi avete cambiato il modo in cui guardo il mondo, Dio, le stelle, la vita, l’amore, me stesso. Dieci…

L’ANSIA DI ESSERE AMATI

Tutti sempre lì, presi dall’ansia di essere amati, dal terrore di non esserlo mai. Di non esserlo più, oppure, la variante peggiore: di non esserlo mai stati veramente e di avviarci un giorno, più o meno lontano, al crepuscolo senza conoscere davvero quella fiamma, la principale se non l’unica, che rende una vita davvero degna di…